Sto cercando...

Voglio fare

Fai da te

Regole del sito


Home > Sportello Nuova Impresa

Forma giuridica

Per Approfondire

Elenco dei principali adempimenti per l’avvio di impresa (forma societaria, business plan, adempimenti burocratici, etc. etc.)
Il Business Plan
Finanziamenti e Contributi
Formazione

Link

Ministero dello Sviluppo Economico
Unioncamere
Invitalia
Regione Toscana
Provincia di Lucca
Agenzia delle Entrate

Contatti

Sviluppo Imprenditoriale
Responsabile:
Federica Ramacciotti

Tel: 0583.976.673 /657/636
Fax: 0583.199 99 82
E-mail


Orario di sportello

Sportello Nuova impresa e finanziamenti
Lunedì, martedì, giovedì e venerdì: su appuntamento dalle 9.00 alle 13.00
Mercoledì: chiuso
Lunedì pomeriggio: su appuntamento dalle 15.00 alle 16.00

Accesso Rapido

Aggiungi
Per saperne di più

Nell´avvio di una impresa è essenziale scegliere la forma giuridica, tra quelle previste dal nostro ordinamento, in relazione alla tipologia di attività esercitata.

L’Impresa individuale

La normativa civilistica prevede che un’attività economica possa essere svolta anche come impresa individuale che rappresenta la forma più semplice e meno onerosa.
La costituzione della ditta avviene senza particolari formalità mediante alcune iscrizioni di tipo amministrativo (Agenzia delle Entrate, Registro delle Imprese).
Nell’impresa individuale l´imprenditore è l´unico gestore e responsabile dell’attività per cui egli risponde di tutte le obbligazioni derivanti dall’attività, con la conseguenza dell’estensione del rischio d´impresa a tutto il patrimonio personale.
L´impresa individuale può assumere la forma di impresa familiare quando ad essa collaborano familiari dell´imprenditore (coniuge, parenti entro il terzo grado ed affini entro il secondo) ai quali spetta una partecipazione agli utili.
Nel caso invece di pluralità di soci la scelta viene effettuata tra i modelli di società di persone (società in nome collettivo e la società in accomandita semplice) e quelli di società di capitali (società a responsabilità limitata, società in accomandita per azioni e la società per azioni) e, in taluni casi, la cooperativa.

Società in nome collettivo (s.n.c.)

Nella s.n.c. la responsabilità dei soci è solidale ed illimitata per cui essi rispondono con il proprio patrimonio personale delle obbligazioni societarie.
L´atto costitutivo deve essere stipulato per atto pubblico o scrittura privata autenticata, non prevede capitale minimo e deve identificare gli elementi costitutivi della società.

Società in accomandita semplice (s.a.s.)

La s.a.s.  si caratterizza per la presenza di due categorie di soci, i soci accomandatari che hanno il potere di amministrare la società rispondendo con il proprio patrimonio personale delle obbligazioni societarie ed i soci accomandanti che, in sostanza, sono soci finanziatori . Questi non possono amministrare la società (né interferire in essa) e  rispondono solo per il capitale conferito. E´ pertanto consigliabile utilizzare questa forma giuridica in presenza di una compagine sociale sufficientemente differenziata in termine di competenze, disponibilità finanziarie ed attribuzioni di compiti.

Società a responsabilità limitata (s.r.l.)

Nella s.r.l. la responsabilità dei soci è limitata al capitale conferito che deve essere di almeno € 10.000. L’atto costitutivo deve essere stipulato per atto pubblico e l´amministrazione e la gestione della società sono delegate ad un apposito consiglio di amministrazione e all’assemblea dei soci (per capitale sociale pari o superiore a 10.000 euro è previsto anche il collegio sindacale con funzioni di controllo).
La s.r.l. quindi consente la separazione tra patrimonio societario e patrimonio personale ed è utile per attività ad alto rischio e per le quali si prevede uno notevole sviluppo di fatturato nel corso degli anni. Ciò in quanto la tassazione delle società di capitali è, crescendo il reddito, più favorevole rispetto a quella delle società di persone; per contro, i costi amministrativi di una s.r.l. sono mediamente più alti di quelli di una società di persone.

Cooperativa

Della cooperativa è caratteristico lo scopo mutualistico, ossia la produzione di utilità per i soci indipendentemente dal conseguimento di un profitto d´impresa.

Uno dei caratteri propri della cooperativa è l´omogeneità dei soci rispetto all´oggetto sociale: tutti i soci necessitano di quei beni o servizi che la società intende fornire alla base sociale.

La società cooperativa deve rispettare alcuni requisiti imprescindibili per la sua costituzione:

  1. il numero minimo di soci è pari a tre e si eleva a nove se la cooperativa comprende soci diversi da persone fisiche;
  2. il capitale minimo da versare è pari a 25.000,00 euro;
  3. per la costituzione occorre l´atto pubblico.

Inoltre, le due principali agevolazioni di cui beneficia questo tipo di società sono:

  1. per le obbligazioni sociali risponde solo la società con il proprio patrimonio, mentre la responsabilità dei soci si limita al valore della quota di capitale sottoscritto ( il patrimonio personale dei soci rimane dunque estraneo alle vicende societarie);
  2. le cooperative a mutualità prevalente, ovvero quelle che si avvalgono prevalentemente dell’apporto dei soci, godono di agevolazioni fiscali ai fini delle imposte sui redditi e di esenzioni da varie tipologie di tassazione.
> torna indietro