Tu sei qui

Cresce la contraffazione del Made in Italy con cifre che toccano i 32 miliardi di euro

Il business è globale e la cifra da capogiro. Secondo l’articolo pubblicato dal Sole 24 ore, che riprende uno studio dell’Ocse, il valore complessivo della contraffazione del Made in Italy, si aggirerebbe intorno ai 32 miliardi di euro. I prodotti più contraffatti sono l’abbigliamento, l’elettronica, l’alimentare, ma cresce anche la pirateria del settore farmaceutico. Una difesa è, comunque, sempre possibile. La normativa prevede, infatti, alcuni strumenti che risultano davvero efficaci. La Diffida extragiudiziale, ad esempio, consente di notificare al contraffattore l’esistenza di un titolo di proprietà industriale, legato all’oggetto della falsificazione, e di indurre, in questo modo, la fine della contraffazione stessa. Quando l’azione stragiudiziale non produce gli effetti sperati, l’unico rimedio è ricorrere al Tribunale. E’ ovvio che il presupposto di qualsiasi difesa legale stia nel deposito anteriore di un marchio o di un brevetto.

Per saperne di più
La contraffazione del Made in Italy è un business globale da 32 miliardi - Il Sole 24 ORE

La contraffazione del Made in Italy

 

Ti è stata utile questa pagina?