Tu sei qui

Domicilio digitale/Pec: obbligo di comunicazione entro il 1° ottobre 2020

Attenzione!

Entro il prossimo 1° ottobre 2020, le società e le imprese individuali che non hanno ancora comunicato o aggiornato il proprio "domicilio digitale" (nuova definizione che va a sostituire quella di Pec, cioè l'indirizzo di posta elettronica certificata), dovranno comunicare al Registro delle imprese il domicilio digitale, attivo e univocamente riconducibile all'impresa.

Recenti disposizioni entrate in vigore il 14 settembre prevedono espressamente una sanzione pecuniaria per le imprese che non effettueranno questo adempimento entro e non oltre il 1° ottobre.

La legge ha anche inasprito la sanzione ordinariamente prevista, raddoppiando, per le società, la misura prevista dall'art. 2630 c.c., e triplicando quanto invece previsto per le imprese individuali dall'art. 2194 c.c..

Per le imprese che dopo la scadenza del termine risulteranno prive di domicilio digitale, oltre al pagamento della sanzione amministrativa, è prevista l'assegnazione d'ufficio di un domicilio digitale da parte della Camera di Commercio.

E' importante sapere che la comunicazione del domicilio digitale è esente da imposta di bollo e diritti di segreteria. Può essere effettuata dal titolare o legale rappresentante dell'impresa direttamente dal sito ipec-registroimprese.infocamere.it, oppure seguendo le istruzioni on line.

Dal 22 settembre 2020 non è più possibile effettuare la sola comunicazione del domicilio digitale tramite la procedura Starweb ma occorre utilizzare la nuova piattaforma DIRE cui è possibile accedere tramite Starweb ed utilizzando le medesime credenziali di accesso.
Le nuove regole in materia di pec/domicilio digitale sono state introdotte dal Decreto Legge 16 luglio 2020, n. 76 (il cd. Decreto Semplificazioni), convertito dalla Legge n. 120 dell'11 settembre 2020.

Come verificare l’iscrizione del domicilio digitale (ex Pec) al Registro delle imprese

Consultare una visura aggiornata dell’impresa, scaricabile gratuitamente dal cassetto digitale dell'imprenditore (si accede con SPID o CNS).
In alternativa, ricercare l’impresa sul sito registroimprese.it (ricercare con nome impresa) e flaggare “non sono un robot” in corrispondenza del campo Pec ovvero interrogare il sito INIPEC specificando il codice fiscale dell'impresa.
Verificare anche il corretto funzionamento del proprio domicilio digitale.
In mancanza di un domicilio digitale attivo richiederlo ad un gestore autorizzato (vedi elenco).

Per agevolare la verifica pubblichiamo 3 elenchi di imprese che alla data del 19 settembre non risultavano in regola riguardo la comunicazione del domicilio digitale.

N.B: la non inclusione negli elenchi non equivale alla certezza di aver adempiuto a quanto previsto dalla norma, essendo onere dell'impresa verificare di aver comunicato al registro imprese entro il 01/10/2020 un domicilio digitale attivo ed univocamente riconducibile all'impresa

- elenco imprese provincia Lucca Pec non dichiarata al 19/09/2020

- elenco imprese provincia Lucca Pec revocata al 19/09/2020

- elenco imprese provincia Lucca Pec inesistente al 19/09/2020

pec domicilio digitale

 

Ti è stata utile questa pagina?