Tu sei qui

A Lucca oltre 200 opere nel museo della follia di Vittorio Sgarbi

Dal 27 febbraio al 18 agosto alla Cavallerizza una mostra sul legame tra arte e follia. Un percorso attraverso i turbamenti e i disturbi di vari artisti dove creatività e follia si uniscono nell’indelebile rappresentazione della parte più oscura della mente umana. Un allestimento unico che ospita alcuni capolavori dei grandi della storia dell’arte internazionale, che appartengono a prestigiose collezioni private e da importanti musei italiani e internazionali.

Il fil-rouge di tutte le opere della mostra, che è itinerante perché già presentata in altre città, è proprio il legame tra arte e follia, il vacillare della mente di uomini come Van Gogh e Ligabue, artisti che però sono stati capaci di trasformare i loro problemi in veri capolavori. L’ esposizione include oltre 200 opere, dipinti, sculture, fotografie, documentari, installazioni interattive e multimediali affrontano la tematica della follia. Tra gli artisti in mostra: Goya, Lega, Mancini, Signorini, Pirandello, Ligabue, Bacon. In occasione della tappa di Lucca si darà particolare attenzione agli artisti toscani. Una sezione fondamentale del progetto include un repertorio di documenti, oggetti e testimonianze della storia dei manicomi in Italia e dei suoi protagonisti.

È possibile prenotare la visita guidata al costo fisso di € 50 (fino a un massimo di 20 persone per gruppo).

Tutti i mercoledì alle ore 15:30 è possibile effettuare la visita guidata gratuita previa prenotazione fino a esaurimento posti contattando preventivamente biglietteria@museodellafollia.it

Biglietto: da  € 5,00 a  € 12,00

Orario: aperta tutti i giorni dalle 10 alle 20. La biglietteria chiude alle ore 19.

Per informazioni: Tel. 333 8771713
info@museodellafollia.it
www.museodellafollia.it