Tu sei qui

Riforma del terzo settore e impresa sociale

Il nuovo decreto sull'impresa sociale (Dlgs 112/2017), nell'ambito della generale riforma del Terzo settore,  vuole rappresentare un essenziale strumento di rilancio per le attività già in essere ed uno stimolo per le nuove imprese che intendono configurarsi come tali, cercando di colmare alcune carenze della precedente normativa (Dlgs 155/2006).

Da quanto risulta dai recenti studi economici e sociali, il sociale è ormai riconosciuta una risorsa per lo sviluppo del Paese, sia dal punto di vista economico che occupazionale, in grado inoltre di completare quanto offerto dal Pubblico.

La necessità di trovare soluzioni ai numerosi problemi sociali e nel contempo migliorare la vita dei cittadini può rappresentare un'opportunità per una nuova generazione di imprenditori, capaci di avvalersi di risorse tecnologiche e finanziarie. Anche nel nostro territorio l'impresa sociale ha avuto fino ad oggi una diffusione circoscritta a determinati settori e tipologie imprenditoriali, mentre dopo la riforma questo istituto potrebbe diventare uno strumento molto interessante per promuovere innovazione in ambito sociale.

In questo processo di cambiamento la Camera di Commercio è direttamente coinvolta con il compito di sostenere lo sviluppo economico legato alla trasformazione, inoltre la provincia di Lucca, con la propria storica vocazione imprenditoriale e la presenza di numerose realtà non profit, civili e religiose, può rappresentare un territorio pilota dove osservare e monitorare il fenomeno. Il tema sarà oggetto di un seminario in programma il 15 marzo 2019.

terzo settore